chirurgia_estetica_2

Chirurgia estetica, quali gli interventi più gettonati?

Tra gli interventi di chirurgia estetica, la mastoplastica additiva rimane al primo posto degli interventi eseguiti in Italia.

Sfondato il milione. Gli interventi dichirurgia e medicina estetica nel 2014 hanno superato questa soglia con un aumento del 6,2% rispetto all’anno precedente. Secondo i dati Aicpe, l’Associazione italiana di chirurgia plastica estetica, gli italiani mettono al primo posto interventi diliposuzione, lipofilling e botulino. L’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica è un’associazione di categoria insieme alla Sicpre, la Società italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica. Quest’ultima è stata fondata nel 1934 e a tutt’oggi rappresenta il punto di riferimento della medicina e della chirurgia estetica italiana.

 

Interventi di chirurgia plastica in aumento anche se il Pil va giù

Va ricordato come il dossier dell’Aicpe abbia coinvolto solamente i chirurghi plastici estetici, non considerando quindi gli interventi eseguiti da altri medici come medici estetici, otorinolaringoiatri e dermatologi. Sul totale degli interventi praticati lo scorso anno, il 76% sono di medicina estetica e il restante 24% di chirurgia plastica estetica. Entrambe le categoria sarebbero in crescita (+6,2% e +3%), ma mentre il trend della medicina estetica è costante, la chirurgia plastica estetica è tornata a crescere dopo anni di flessione.

Secondo l’indagine Aicpe, l’intervento di chirurgia plastica estetica più eseguito sarebbe dunque la liposuzione; a seguire mastoplastica additiva e blefaroplastica.

Nell’ultimo anno ci sarebbe stata invece una diminuzione degli uomini che si sono sottoposti a intervento: il 14,9% del totale in calo di oltre il 10%. Tra gli interventi preferiti liposuzione, blefaroplastica e rinoplastica. Per le donne il seno resta il punto debole: la mastoplastica additiva è l’intervento più richiesto, seguito da liposuzione e rinoplastica. «Nella mia personale classifica – afferma un noto specialista – che mi trovo a condividere con molti colleghi in diverse città italiane, l’intervento più richiesto è la mastoplastica additiva, seguito da rinoplastica, blefaroplastica e quindi lipoaspirazione. Tra le procedure mini­invasive, è sicuramente in aumento – come evidenziato dai dati ASPS – il lipofilling, autotrapianto di grasso utilizzato sia a fini estetici, sia ricostruttivi».

No Comments

Post a Comment